Presentazione del libro Rosso Ciliegio

“Un mondo creativo … da scoprire”

Bookstop. Cattedrale di Chartres e?

Bookstop, Cattedrale di Chartres e?

Sabato 29 novembre alle ore 18, ora dell’aperitivo, racconto per l’ennesima volta il mio libro, Rosso ciliegio, in un luogo speciale, un bar? Molto di più, sembra il salotto di casa con profumo di caffè e di libri, il suo nome: Bookstop in via Leonardo da Vinci, 5 a Brescia. Cosa dirò questa volta? Ancora non lo so, importante per me è non ripetermi, la prima ad annoiarsi sarei io.

Domenica 30 novembre negozio aperto di pomeriggio. Un primo sguardo ai pensieri natalizi, non importa il valore, significativo è il messaggio che si vuole dare, che dev’essere speciale per la persona che lo riceve. Nessuna omologazione, non un pacchetto uguale all’altro, uso la lana, gli acquarelli, le parole, la creatività, lo stile raffinato e… per confezionare ho bisogno di tempo.

Sabato 6 dicembre alle ore 17.30, di nuovo parlerò della Cattedrale di Chartres, questa volta nel mio negozio. Nessun costo chiedo solo un cenno di preavviso per la preparazione delle sedie.

…C’era una volta un gigante di nome Gar- gan- thua a lui fu affidata la Pietra dentro un sacro recinto… un gan – eden, chissà perché tutti i popoli della Terra condividono la medesima origine, in ogni latitudine si narra di giganti e la storia umana è scritta con le pietre. Uguali tecniche di costruzione su tutto il Pianeta, dalla Mesopotamia, al Sudamerica, all’Egitto… E poi?

“Tutta la Terra, tutte le genti all’unisono rendevano gloria a Dio in una sola lingua. Ma poi Enki mise nelle loro bocche un linguaggio confuso e la lingua dell’umanità fu confusa.”

“Scendiamo e confondiamo il loro linguaggio, sicché l’uno non capisca il parlare dell’altro”. Così Yahweh li disperse di là sulla faccia di tutta la terra ed essi cessarono di edificare la città.

Così è scritto sulle tavolette sumero – accadiche di seimila anni fa e nella Bibbia poi. Cosa è successo ancora non lo sappiamo o forse non vogliamo saperlo, perché è più semplice accontentarsi di ciò che ci viene diligentemente spiegato nei libri di scuola o al catechismo piuttosto che aprire porte sull’ignoto fantastico che ci appartiene.

E il nostro gigante Gar- gan- thua? Partito dall’Irlanda celtica si stabilisce su un poggio granitico, in territorio francese, in un luogo chiamato Carnute – Is, antico nome di Chartres, fatto di un unico enorme masso che spunta solitario da una infinita pianura calcarea. E lì iniziò la costruzione dei dolmen e dei menhir, eretti nei punti chiave dove l’energia della terra sposa quella del cielo.

Sopra i dolmen si costruirono le chiese e infine la cattedrale gotica, il cui termine ha ancora un significato inspiegabile, nulla a che vedere con i goti, visigoti o ostrogoti ma più con la nave di Argo guidata dal mitico Giasone, in viaggio nella Colchide alla ricerca del vello d’oro. Storia e mito s’intrecciano in un luogo che ha trovato un magico punto di equilibrio tra il cattolicesimo del sud ed il paganesimo nordico. Si respira armonia che è molto più della bellezza, è un valore cosmico, fatto di numeri, pesi e misure, lo stesso che appartiene alla perfezione dei fiori e alle stelle nel cielo. La narrazione continua sabato 6 dicembre alle ore 17.30.

Annamaria

http://www.rosantico.eu newsletter
Deiscriviti da questa newsletter

ROSANTICO:
Via Pace 13/a – 25122 BRESCIA
cell:3472710743 – e.mails:info@rosantico.eu – http://www.rosantico.eu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...